Tag: graziadimichele

ARTICO

il nuovo singolo

“ALGORITMO SOLDI”

feat. GRAZIA DI MICHELE

ROMA – Esce il 10 novembre in digitale e arriva anche in radio ALGORITMO SOLDI (DELTA TOP/BELIEVE) il singolo di ARTICO con il featuring di GRAZIA DI MICHELE e la partecipazione di Maurizio Giammarco, Marco Siniscalco e Paolo Jurich. “

“Il brano, permeato di atmosfere Pop/Jazz, è un’amara riflessione sul sistema capitalistico – dice Claudio Bartolucci che ne è l’autore – con i <soldi> quali valore identificativo della nostra società: <vince chi ne fa di più>; qualcuno sente la <sana necessità di non partecipare>, ma deve infine adeguarsi; e l’unica salvezza sembra essere quella <di non desiderarne troppi>”.

Il videoclip è incentrato sulla performance degli eccellenti musicisti che hanno suonato il brano – dichiara il regista Ari Takahashi – con l’intenzione di trasmettere nel dettaglio il mood vibrante e vitale dell’esecuzione. La soluzione di dividere lo schermo in quattro parti, in alcuni passaggi, è nata dall’esigenza di voler dare un senso di ensemble pur mantenendo il distanziamento sociale, ma anche e soprattutto per mostrare le diverse espressioni musicali che hanno luogo contemporaneamente”.

ARTICO è una band composta da musicisti polistrumentisti di estrazione classica, rock e jazz, fondata da Claudio Bartolucci (voce e batteria) nei primi anni ’90, intorno al nucleo del suo storico Delta Studio di Roma, punto di riferimento di numerosi musicisti della scena locale e nazionale.

Nella band oltre a Claudio Bartolucci (voce e batteria) ci sono Francesco Sciarretta (piano), Marco Valerio Cecilia (chitarra, basso, tastiere, voci) e Andy Bartolucci (batteria, voci).

La band ha al suo attivo tre album: A Due Passi da Roma (1996), Orange and Blue (2013) e L’Eterna Lotta tra il Bene ed il Meglio (2015), pubblicati da Delta-Top e distribuiti da Believe Digital.

A 5 anni dall’uscita dell’ultimo album il 10 novembre 2020 ARTICO pubblica il singolo Algoritmo Soldi, che vede la partecipazione di Grazia Di Michele.

ROSSANA CASALE, GRAZIA DI MICHELE e MARIELLA NAVA

Venerdì 23 ottobre 2020

Esce Segnali universali, il loro primo singolo 

Il video firmato dalle graphic artist Valentina Calvani e Fabiana Iacolucci

ROMA – Arriva in radio venerdì 23 ottobre e, sarà disponibile su tutte le piattaforme e store digitali, Segnali Universali, il nuovo e primo singolo dell’inedito trio formato da Rossana Casale, Grazia Di Michele e Mariella Nava.

In una società in cui il frastuono mediatico sembra impedire ogni introspezione e percorso di crescita personale, Segnali Universali arriva come un monito: l’urgenza di recuperare la “capacità di ascolto”, ovvero di ritrovare nelle vicissitudini dell’esperienza individuale e collettiva le ragioni della propria esistenza.


“Scrivere a sei mani significa incrociare i propri pensieri, i valori profondi acquisiti nel tempo, lo sguardo sul mondo, le emozioni vissute, l’instancabile dialogo con noi stessi ma soprattutto l’urgenza di portare agli altri tutto questo attraverso la scrittura in musica. Segnali Universali – dichiarano le tre cantautrici – è la fotografia precisa delle nostre riflessioni a tre sul tempo presente. L’allarme che ci arriva dai segnali della natura e dall’istinto primordiale. L’ascolto mancato dell’universo.”


Nelle sue immagini, proprio come il video che l’accompagna – opera delle graphic artist Valentina Calvani e Fabiana Iacolucci – Segnali Universali percorre una serie di luoghi fisici e metafisici, che conducono a una risposta inequivocabile: è l’amore il motore e il fine dell’esistenza. Attraverso uno stile e un linguaggio contemporaneo che non dimentica i simboli e la storia dell’arte, nell’animazione realizzata per il brano, immagini figurative si alternano a una dimensione onirica. L’alchimia surreale che questo connubio genera crea un universo visivo che ha l’intento di accompagnare la fruizione del brano e di sostenere il messaggio del brano stesso: l’urgenza di recuperare “la capacità di ascolto” dell’esperienza individuale e collettiva.

Anche l’elemento ritmico, che segna una frequenza costante, sottolinea la natura intima e al contempo universale del suono, che batte come un grande cuore.

Ma proprio come la “Salvation Mountain” di Slab city, Segnali Universali in ogni suo elemento si presenta come un’opera collettiva, eclettica, multirazziale, fortemente visionaria. E femminile: si muove verso l’alto, per il profondo contenuto spirituale, ma conserva il radicamento con la terra, per quella necessità di attivare un senso di responsabilità, un esercizio di critica, una capacità di scelta, una volontà.

Rossana Casale, Grazia Di Michele e Mariella Nava sono impegnate in un fortunatissimo tour, intitolato Cantautrici, cominciato lo scorso inverno e ripreso quest’estate, dopo la pausa resasi necessaria per le misure di contenimento del coronavirus. Cantautrici è anche il nome di un più vasto progetto attraverso cui le tre artiste si impegnano a promuovere la musica d’autore femminile.

Ritratti d’autore. Bindi Bassignano & Friends,

Interpreti:

Bungaro, Giovanna Famulari, Franco Simone, Grazia Di Michele,

Patrizia Laquidara, Ernesto Bassignano, Vittorio De Scalzi,

Umberto Bindi, Sismica, Mario Castelnuovo, Stefania D’Ambrosio,

Luca Canonici, Alex Zuccaro, Coro Quattro Canti,

Renato Zero, Tinkara, Bruno Lauzi

Un progetto di canzoni di Bindi, per Bindi e con Bindi. Un tributo necessario e originale ideato dall’autore che negli ultimi dieci anni di vita del compositore è stato a fianco di Umberto Bindi collaborando ad alcune delle sue più belle canzoni: Ernesto Bassignano. Questo è Ritratti d’autore. Bindi Bassignano & Friends, una raccolta che ha messo vicino alcuni dei più raffinati interpreti della canzone d’autore facendo scoprire anche molti inediti, con calibrati arrangiamenti ed impeccabili esecuzioni di grandi melodie abbinate a testi appropriati e che è stato sposato da Grazia Di Michele e Alberto Zeppieri nella sua produzione artistica.

Frutto di undici anni di ricerca ed ispirazione, mezza libera e mezza piemontese, “Ritratti d’autore” fa rinascere Umberto Bindi, uno dei cantautori più emblematici e al contempo sfortunati della storia della nostra musica d’autore, attraverso le sue stesse armonie immortali. Ad interpretarlo (in ordine di apparizione discografica) sono Bungaro, Giovanna Famulari, Franco Simone, Grazia Di Michele, Patrizia Laquidara, Ernesto Bassignano, Vittorio De Scalzi, Sismica, Mario Castelnuovo, Stefania D’Ambrosio, Luca Canonici, Alex Zuccaro, Coro Quattro Canti, Renato Zero, Tinkara e Bruno Lauzi di cui è riprodotto uno stralcio di una sua testimonianza, come presente è anche un ricordo di Renato Zero, tratto dal libro “Umberto Bindi. È stato solo un arrivederci” scritto dallo stesso Bassignano e pubblicato da Pieraldo Editore nel 1996. Non da ultimo è de segnalare la presenza vocale dello stesso Bindi nel brano “Non È Nell’anima” (Cheri Cheri), tratto da un provino originale del marzo 1991, tuttora inedito.

“Ho conosciuto Umberto nel 1990 a Recanati, nell’ambito del Premio Musicultura – ricorda Bassignano – Fu un’emozione fortissima, raddoppiata dal fatto che apprezzò immediatamente le mie canzoni e mi chiese di scrivere per lui. Nacquero così le sue nuove melodie e le mie conseguenti parole e rime: una serie di poesie e canzoni per palati raffinati, essendo brani forti ed impressionistici, liberi da ogni tipo di condizionamento commerciale. Oggi, come per miracolo, tornano alla luce grazie agli amici Alberto e Grazia che hanno creduto, immaginato, organizzato e realizzato questo progetto, tanto ambizioso, visti i tempi, quanto necessario. E con loro sono arrivati tanti grandi colleghi, interpreti nazionali e internazionali, che hanno aderito senz’altro pensiero se non quello della stima.”

“L’occasione – spiega Alberto Zeppieri – ha visto riunirsi attorno ad un metaforico pianoforte di Bindi compagni d’avventura e amici veri, colleghi o semplicemente ammiratori del compositore ligure: sia dunque artisti che avevano con lui condiviso il palco, sia musicisti che personalmente lo frequentavano, sia infine chi lo ha amato attraverso i suoi dischi. È stata Grazia a presentarmi Bassignano, che conoscevo solo di fama. Di lui mi ha catturato e conquistato l’entusiasmo genuino e senza età, per cui è stato naturale poter condividere con lui e gli altri interpreti un autentico spirito di squadra retto dal fil rouge della canzone d’autore e di cuore”.

“Quando Ernesto Bassignano mi ha dato un cd contenente alcuni brani inediti di Bindi – continua Grazia Di Michele – mi sono resa conto di avere tra le mani un tesoro inestimabile. Mentre ascoltavo le canzoni sentivo che dovevo condividere con tutti quella emozione, quella musica e quelle parole. È questo che si fa con le cose belle e di valore e sapevo che Alberto Zeppieri avrebbe capito. È iniziato così questo progetto, un omaggio ad un grande artista, elegante, malinconico, coraggioso, emarginato per la sua dichiarata omosessualità da un ambiente discografico allora gretto e meschino. Ma si sa, la musica vola alta e spero che a lui arrivi l’amore e la cura che ci abbiamo messo tutti”.

RITRATTI D’AUTORE… sarà disponibile sulle migliori piattaforme online e negozi di dischi a partire da oggi 21 settembre.